Stati Generali Logistica, Gibelli (FNM):“Già ‘tolti dalla strada’ 60 camion a settimana”

Stati Generali Logistica, Gibelli (FNM):“Già ‘tolti dalla strada’ 60 camion a settimana”

Primo risultato dopo la riattivazione del terminal intermodale di Sacconago (Busto Arsizio)

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Grazie ai collegamenti con il Belgio, ridotte del 90% le emissioni di CO2 (da 58 a 5 t)

Milano, 15 marzo 2019 – La recente riattivazione, da parte del Gruppo FNM, del  Terminal intermodale di Sacconago (Busto Arsizio), con l’avvio di servizi di collegamento da Gent (Belgio), ha già “tolto dalla strada” 60 camion a settimana su una tratta complessiva di oltre 900 chilometri. Questo comporta una riduzione di emissioni di CO2 di oltre il 90%: da 58 a 5 tonnellate per ogni treno.

E’ quanto ha detto oggi il presidente di FNM Andrea Gibelli, intervenendo in mattinata agli Stati Generali della Logistica del Nord-Ovest, ospitati a Palazzo Lombardia. All’appuntamento hanno partecipato, tra gli altri, il vice ministro delle Infrastrutture dei Trasporti Edoardo Rixi e gli assessori di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi, Regione Liguria Andrea Benveduti e Regione Piemonte Francesco Balocco. “È un cammino appena intrapreso – ha spiegato Gibelli – ma con ampi margini di crescita, in termini di qualità, innovazione e sostenibilità”. Più in generale – ha detto ancora il presidente di FNM – in linea con quanto la Lombardia ha condiviso fin dal 2015 con Piemonte e Liguria, ci impegniamo nel miglioramento delle infrastrutture e dell’offerta di soluzioni per la logistica e il trasporto, a vantaggio della economia dell’intero quadrante”.

Tra gli azioni concrete promosse dal Gruppo FNM, Gibelli ha ricordato:

  • Interventi infrastrutturali col potenziamento delle linee in termini di capacità e sicurezza
  • Presenza in imprese ferroviarie (FuoriMuro) che fornisconoservizi di trazione e manovra, nei porti, nei poli industriali, nei terminal
  • Forniture di mezzi all’avanguardia per il traffico merci su ferro con Locoitalia
  • La costituzione delle nuova società “Malpensa Intermodale” per valorizzare il terminal di Sacconago e offrire servizi di logistica  al territorio

Le attività del Gruppo FNM si posizionano nel cuore del cluster denominato Regione Logistica Milanese (RLM), un’area di addensamento logistico a servizio del sistema economico del Nord Ovest, il principale polo di generazione e attrazione di merci da e per l’Italia.

Questi alcuni numeri della RLM (fonte LIUC Castellanza):

  • 1500 imprese di servizi logistici
  • oltre 15.000 società di autotrasporto,
  • un giro d’affari di 20 miliardi di euro, pari al 26% circa del mercato italiano.

La Lombardia vale:

  • il 28% del mercato dei servizi logistici nazionali,
  • il 22% delle imprese di logistica
  • il 29% degli addetti del settore.
  • In quest’area è presente il 35% di tutti i magazzini conto terzi in Italia.

FNM è il principale Gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia. Rappresenta il più importante investitore non statale italiano del settore. FNM S.p.A. è una società per azioni quotata in Borsa dal 1926. L’azionista di maggioranza è Regione Lombardia, che detiene il 57,57% del pacchetto azionario. FNM S.p.A. svolge funzioni di direzione e coordinamento strategico-operativo per tutte le società controllate. Opera nell’ambito del trasporto pubblico locale su ferro attraverso FERROVIENORD (controllata al 100%), NORD_ING (FNM 20%, FERROVIENORD 80%) e Trenord (50%); nel trasporto pubblico su gomma attraverso FNM Autoservizi (100%), Omnibus Partecipazioni (50%), ATV (50%) e La Linea (51%); nel trasporto merci su ferro con DB Cargo Italia (40%), FuoriMuro (49%), Locoitalia (51%) e Malpensa Intermodale (100%); nella mobilità sostenibile con il car sharing elettrico E-Vai (100%); nell’ICT con NordCom (58%); nel settore energia con Nord Energia (60%).