Solo la madonna dei debitori potra’ salvarci dalla prossima crisi finanziaria.

Solo la madonna dei debitori potra’ salvarci dalla prossima crisi finanziaria.

 

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

La madonna dei debitori ci indica uno stile di vita frugale e francescano per restistere alla prossima crisi finanziaria.
La peggior cosa di un collasso finanziario è non sapere quando accadrà in quanto difficilmente prevedibile. L’importante è essere preparati avvicinandosi a uno stile di vita frugale e pensare al tuo conto corrente e al tuo portafoglio come strumenti di sopravvivenza.

Con l’ultima crisi economica del 2008 il mondo intero ha subito uno shock enorme. Tutto è cominciato negli Stati Uniti dove la crisi del 2008 viene ricordata come il “financial meltdown” ovvero lo scioglimento economico. Il meltdown ha provocato un effetto domino che ha coinvolto il resto mondo cogliendo molte persone impreparate.

Quando aspettarsi la prossima crisi?
Potrebbe accadere quest’anno? Tra 5 o 10 anni?

Sebbene gli economisti non siano in grado di prevedere una data, concordano sul fatto che una crisi finanziaria peggiore di tutte quelle viste fino a questo momento arriverà sicuramente. E’ quindi fondamentale imparare dagli errori passati e prepararsi al meglio!

Molti prepper e survivalist concordano che il collasso economico sia una eventualità concreta. Si stanno quindi preparando al meglio perché una grave crisi economica avrà ripercussioni su questioni importanti per la nostra sopravvivenza (disponibilià di acqua, cibo, elettricità…).

Una crisi finanziaria non solo non è prevedibile ma è impossibile stabilirne la durata
I disastri naturali ad esempio possono essere gravemente distruttivi ma la durata generalmente si estende dalle poche ore ai pochi giorni, settimane al massimo. Quindi le operazioni di soccorso generalmente sono prontamente disponibili aumentanto le possibilità di salvezza.

Le crisi finanziarie al contrario non sono prevedibili nella loro durata e oltretutto non durano quasi mai meno di 1 anno con effetti in molti anni a venire che coinvolgono intere nazioni.

Durante un grave collasso economico non saranno colpite solo le grandi aziende multinazionali, le banche e le assicurazioni ma gli effetti saranno ben presenti anche nelle nostre vite quotidiane!

I sintomi comuni di un collasso economico sono infatti:

un alto livello di disoccupazione (no job, no money!),
una rapida inflazione con l’impossibilità di accedere ai beni primari che improvvisamente diventano troppo costosi,
l’incremento della criminalità dovuto al venire meno del rispetto sociale dove l’istinto di sopravvivenza andrà a prevalere sulle regole di base della convivenza.
Non tutte le crisi finanziarie sono uguali!
Se guardiamo a quello che è successo nella storia, non c’è una crisi finanziaria uguale alle altre…

Nonostante i sintomi siano quasi sempre gli stessi con entità e gravità variabili, le cause scatenanti sono molto diverse tra loro.

La crisi finanziaria del 2008 è stata scatenata da mutui scriteriati. Fino a quando il prezzo delle case è continuato a crescere le persone non in grado di ripagare il mutuo si sono salvate rivendendo la propria casa. Non appena il mercato immobiliare ha cominciato a rallentare le persone si sono improvvisamente trovate nelle condizioni di non riuscire più a vendere la propria casa in quanto il valore era sceso al di sotto del valore del mutuo.

Le banche si sono trovate improvvisamente con un numero crescente di case espropriate dal valore drammaticamente ridotto e, a peggiorare la situazione, senza possibilità di rimetterle sul mercato in quanto la domanda era fortemente diminuita.

L’effetto domino è stato drammatico e l’onda d’urto ha colpito a seguire il resto del mondo.

La crisi del 2008 non è in alcun modo paragonabile a quella del Venezuela legata principalmente a fattori di politica interna e a alla caduta del prezzo del greggio, principale risorsa del Paese.

Quali sono i segnali di una crisi economica?
I segnali a cui bisogna prestare attenzione sono:

Crescita del debito dello Stato – in fase di economia rallentata lo Stato tipicamente interviene per stimolare la spesa interna (avviando opere pubbliche, riducendo la pressione fiscale….) ma, in situazione di debito importante, lo Stato potrebbe non essere in condizioni di iniettare i capitali necessari
Alti volumi di scambi in borsa – record negli scambi infatti possono spesso indicare che gli investitori stanno prendendo rischi superiori alla media in previsioni di eventi particolari

Crescita del tasso di disoccupazione – le aziende rallentano servizi e produzione e i posti di lavoro diminuiscono
Governo non stabile – le tensioni economiche aumenteranno le pressioni sul Governo del Paese creando instabilità e nervosismo politico
E’ quindi essenziale mantenersi costantemente aggiornati per monitorare i segnali d’allarme.

Come ti puoi preparare per un collasso economico?
Oltre a monitorare i segnali di crisi è fondamentale ricordare che il denaro cash disponibile o facilmente disponibile offre in caso di necessità grandi vantaggi.

Certo che in caso di crisi molto prolungata il denaro potrebbe perdere completamente il proprio valore e si potrebbe assistere al fenomeno di ritorno del baratto (vedi articolo sul baratto).

Suggerimenti:

Evita di fare investimenti a lungo termine così da avere la possibilità reperire il proprio cash in tempi rapidi.
Sempre utile, anche se non esente da rischi, disporre sempre di una quantità di cash in casa così da tamponare una emergenza a breve termine, in attesa di riuscire a prelevare i propri soldi.
Comincia ad essere più frugale e monitorare e ridurre al minimo le tue spese. In caso di crisi finanziaria è infatti essenziale contenere la fuoriuscita di denaro (ad es. abbasiamo le nostre bollette tramite pannelli solari!)
Cerca di liberarti dei tuoi debiti e mutui il prima possibile così da essere “finanziariamente libero”
Assicurati di avere un passaporto aggiornato così da essere pronto a cambiare paese in ricerca di nuove opportunità.E per concludere se sei cattolico affidati alla madonna dei debitori solo lei ti puo salvare