Processi, cultura aziendale e tecnologie digitali in cima all’agenda dei manager europei

Processi, cultura aziendale e tecnologie digitali in cima all’agenda dei manager europei

Una ricerca commissionata da Ricoh mette in evidenza alcuni aspetti chiave che, secondo i manager di tutta Europa, sono alla base della capacità delle aziende di cavalcare i cambiamenti in atto.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

 

Nell’attuale contesto di mercato, la flessibilità è fondamentale per riuscire a cavalcare i cambiamenti. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende devono analizzare il proprio business e trasformare il modo di lavorare, focalizzandosi su processi, cultura e tecnologia, come emerge da una ricerca Ricoh-Censuswide che ha coinvolto oltre 2.100 manager di tutta Europa.

La maggior parte (86%) dei manager del campione d’indagine coinvolto in un nuovo studio commissionato da Ricoh afferma che il focus principale di quest’anno è appunto la flessibilità. In Italia la percentuale sale al 90%. Nel nostro Paese il 41% del campione (una percentuale più bassa della media europea che si attesta al 51%) sta introducendo in azienda tecnologie che permettono di cogliere nuove opportunità e il 50%, in linea con la media del resto d’Europa, è convinto che senza innovazione tecnologica la propria azienda sia destinata al fallimento entro 5 anni.

Grande fiducia nel Digital Workplace

La produttività e l’innovazione tipiche del Digital Workplace sono fattori chiave per il successo del business. L’89% delle Pmi italiane (la media europea è del 70%) afferma che la tecnologia è alla base della capacità di crescere ed espandersi e questo indica una grande fiducia nei confronti della trasformazione digitale.

Tuttavia, l’Information Technology da sola non basta per aumentare l’agilità delle aziende: i manager devono incoraggiare una cultura aperta in modo che tutti i dipendenti possano analizzare le informazioni per prendere decisioni corrette.