L’intervista di Andrea Barchiesi a Tgcom24: la figura del reputation manager

L’intervista di Andrea Barchiesi a Tgcom24: la figura del reputation manager

Che cos’è un reputation manager? Come si previene e contrasta una crisi reputazionale? Andrea Barchiesi parla del tema in una recente intervista a Tgcom24, in seguito al suo intervento ai Mashable Social Media Days 2018.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Andrea Barchiesi

Andrea Barchiesi ospite ai Mashable Social Media Days

Dal 18 al 20 ottobre 2018 si sono svolti a Milano i Mashable Social Media Days, con relatori selezionati tra i migliori esperti del settore: tra i professionisti che vi hanno partecipato anche Andrea Barchiesi, CEO e Co-founder di Reputation Science. L’esperto si è occupato di misurazione e controllo della reputazione online, puntando l’attenzione sull’importanza della data fusion. È fondamentale conoscere le criticità del mondo digitale per capire come fronteggiarle e gestirle. Per questo, negli ultimi anni, sono nate professionalità nuove, figure preposte alla gestione e alla tutela della reputazione di un brand, di un’azienda o di un personaggio pubblico o privato sia in rete che fuori dalla rete. “Con il digitale” spiega Andrea Barchiesi, “le criticità sono radicalmente cambiate. Oggi una crisi non è più istantanea o temporanea, ma è per sempre, di conseguenza ogni azienda è in uno stato di pre-crisi continuo”. L’intervento del CEO di Reputation Science si è svolto durante il secondo giorno dei Mashable Social Media Days, dedicato, tra le altre cose, alla trasformazione del settore retail.

Andrea Barchiesi: l’importanza della data fusion

“Il reputation manager è una figura che all’interno dell’azienda si occupa della sintesi tra l’analisi dei dati e la comunicazione reputazionale”, spiega l’esperto Andrea Barchiesi, durante una recente intervista a Tgcom24. Questa nuova figura funge da snodo all’interno dell’azienda stessa e acquisisce ruoli sempre più rilevanti, in quanto competente sia in campo di comunicazione tradizionale sia nell’ambito del digitale. La reputazione online di un brand, di un manager o di un soggetto si misura attraverso la data fusion, affidando a ogni contenuto online un valore matematico: questa analisi comprende articoli di giornale, social network, blog e altro materiale in rete. Il tutto è basato sulla fusione delle competenze in grado di analizzare e dare un significato ai dati raccolti da fonti così eterogenee, riguardanti ambiti del tutto diversi. Questo metodo è fondamentale per prevenire e contenere una crisi reputazionale. “Con i social”, sottolinea Andrea Barchiesi, “chiunque può scatenare una crisi: il vero segreto è essere preparati, con una sinergia di competenze e alta tecnologia”.