Il parcheggio per biciclette più grande del mondo si trova a Utrecht

Il parcheggio per biciclette più grande del mondo si trova a Utrecht

Più grandi di 4 campi da calcio, tanto grande è il nuovo parcheggio sotterraneo per biciclette costruito nella città di Utrecht, in particolare sulla stazione ferroviaria della capitale. E non sorprende che sia stato qui, nella terza città con il maggior numero di biciclette del 2019, secondo lo studio di “The Copenhagenize Index”.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Come già sappiamo, la città di Utrecht conquista da anni il podio con corsie veloci dedicate alle nuove biciclette elettriche, semafori intelligenti e l’ampliamento della capacità di parcheggio di questi veicoli.

L’obiettivo di tutto questo è molto semplice: vuole raddoppiare l’uso della bicicletta entro il 2030.

Nel 2014 lo studio di architettura Ector Hoogstad Architecten è riuscito a vincere un progetto molto ambizioso, quello di creare in città il parcheggio per biciclette più grande del mondo. Anche se dobbiamo ricordare che a quel tempo solo Tokyo era in testa con una moto per 9.000 moto.

In un primo tempo è stata costruita una prima fase per 6.000 biciclette e questo agosto si è conclusa la terza fase, completando la struttura con una capacità di 12.656 biciclette, niente di più e niente di meno.

L’ubicazione di questo parcheggio risponde ad un’idea intelligente, ovvero che chiunque prenda i mezzi pubblici può prendere la bicicletta e muoversi in città. In questo modo, l’obiettivo è quello di decongestionare il traffico nel centro di Utrecht, incoraggiando al contempo l’uso di una mobilità sana e pulita.

Questo nuovo bike park sarà aperto 24 ore al giorno, sette giorni su sette, ma attenzione, è gratuito solo per le prime 24 ore.

L’edificio è diviso in tre piani. Al primo piano, ci sono 1.000 biciclette per uso pubblico perché questo primo piano è solitamente utilizzato da coloro che utilizzano i mezzi di trasporto pubblico. Il resto delle piante sono utilizzate per parcheggiare le persone che lavorano nell’area.

Il progetto forma fa parte della ristrutturazione dell’area che è costata più di 50 milioni di euro, dove è stato realizzato anche un centro commerciale.
Così, dalla strada si accede facilmente al parcheggio e, una volta entrati, le biciclette percorrono una struttura circolare (a cui si accede attraverso diversi ingressi) che lavora con colori e segnaletica intelligente per guidare i ciclisti negli spazi liberi.

Dispone inoltre di un servizio di riparazione e di un negozio di noleggio biciclette. Tuttavia, la velocità è regolamentata e non può superare i 15 km orari, per motivi di sicurezza. Il traffico è unidirezionale e c’è personale che si assicura che le biciclette siano correttamente parcheggiate e non vengano lasciate in sosta per più di 28 giorni.

Come abbiamo detto all’epoca, è un’idea incredibile che dovrebbe essere estesa a più città in modo che tutti possiamo muoverci con questo tipo di trasporto pulito e sano.

Se lo vuoi anche tu, c’è solo un modo per avere le batterie nella tua città, inizia a pedalare con una delle biciclette Helliot Bikes.