I trend del 2019 per gli strumenti digitali di marketing

I trend del 2019 per gli strumenti digitali di marketing

Il 2019 si affaccia con nuove opportunità e onde pronte per essere cavalcate da chi ha coraggio e intraprendenza.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

In un contesto in cui tutto – in primis i social network – cambiano a ritmi vorticosi, è bene non farsi cogliere impreparati.

Giusto allora dare un occhio ai top trend del nuovo anno per capire gli elementi su cui investire tempo ed energie:

  1. Facebook Attribution: è recentissima la sua nascita (fine ottobre 2018), un sistema progettato per offrire un’immagine più approfondita e accurata del percorso di conversione degli utenti.Un mezzo che consente cioè di ottenere maggiori informazioni, oltre che prendere decisioni migliori in termini di investimento, aumentando il valore dei risultati.
    Facebook Attribution, nella pratica, aiuta gli inserzionisti,  raccogliendo informazioni più complete sui propri utenti, sfruttandole per sviluppare campagne più efficaci.

    Facebook Attribution, tra le altre cose, offre maggiore trasparenza rispetto ai precedenti strumenti di analytics oltre a un miglior tracciamento delle singole azioni fatte dall’utente nel corso del suo journey.

    Trascurarlo equivale a ignorare ampi margini di fatturato.

  2. Video: nell’era delle immagini troppo stilizzate, le persone bramano l’autenticità nelle loro interazioni online. I marketer si stanno spostando sui video come modo per creare connessioni autentiche con il loro pubblico.È un modo per collegare una persona al marchio del marketer per imitare le interazioni faccia a faccia offline. E sta funzionando.

    C’è una percentuale che oscilla tra il 70 e l’85% di probabilità in più di acquistare a seguito della visualizzazione un video prodotto.

    Quasi il 50% delle persone intervistate dichiara  di effettuare un acquisto, solo dopo aver guardato almeno un video di prodotto.

    Le aziende che utilizzano e sfruttano i video aumentano le entrate del 49% più velocemente rispetto agli utenti non video.

    Prestiamo particolare attenzione a due diverse forme di video: contenuti smart e trasmissione live.

  3. Trasmissioni live: Facebook Live è in grado di portare il 135% in più di visualizzazioni rispetto alla condivisione delle notizie statiche organiche sulla newsfeed.E poiché l’algoritmo di Facebook sta rendendo difficile la visualizzazione organica dei contenuti principalmente aziendali, lo streaming live sta diventando una tattica importante per la strategia dei social media delle aziende.

    Quando vai in diretta, i tuoi follower ricevono automaticamente una notifica, attirando l’interesse per il tuo feed.

    Facebook Live ti consente di trasmettere in diretta ai tuoi followers mentre interagisci con loro in tempo reale.

    Usando Facebook o YouTube Live, puoi annunciare nuovi prodotti, ospitare interviste e condurre dimostrazioni a tutta la tua audience sponsorizzata o ai propri follower.La trasmissione live tramite Facebook o YouTube Live offre una piattaforma per conversazioni sincere con la tua comunità di clienti.

    I follower possono porre domande o fare commenti in tempo reale, sottolineando la responsabilità e un’autentica comunicazione bidirezionale.

  4. Data-driven e Smart content: la parola magica in questo caso è personalizzazione: dare a ogni singolo utente le informazioni che cerca.Come arrivarci? Attraverso il Data-Driven Marketing, quel ramo del marketing che utilizza i dati degli utenti per creare strategie di comunicazione e marketing in grado di adattarsi alle esigenze del target.

    A far la differenza non sono più le vastità dei numeri delle banche dati, ma la quantità dei contatti e come si utilizzano tali informazioni.

    Obiettivo di base? Catturare e fidelizzare i clienti.

    Su quali dati è bene concentrarsi?

    Sul maggior numero possibile di quelli significativi: dati demografici, genere, età, residenza, lavoro, stato civile, ecc.

    Non vanno trascurati gli elementi comportamentali: browser utilizzati, preferenze tra mobile e desktop, percorso effettuato per arrivare al sito, tipo di contenuti più ricercati, parole chiave utilizzate, interessi mostrati.

    Grazie al data driven è quindi possibile creare contenuti dinamici e personalizzati (Smart Content) specifici.

GESTIONE WP E’ LA SOLUZIONE CHE CERCHI

Il servizio di Gestione WP è attivo 24/24 e 7/7 e i tempi di risposta e di risoluzione problemi sono rapidissimi. Gestione WP si dedica alla realizzazione e alla gestione di siti web creando interesse verso il tuo sito, che spingerà gli utenti all’azione e li convertirà in clienti. Con parole e immagini incisive progettiamo e realizziamo soluzioni comunicative efficaci, in grado di sviluppare vere strategie e generare emozioni.

Indicizzare un sito su Google con WordPress è una delle attività di assistenza WordPress di Gestione WP, studiate apposta per portare il tuo sito WordPress, il blog o l’eCommerce sulle prime pagine di Google e degli altri motori di ricerca.
Siamo disponibili per posizionare i tuoi contenuti con la strategia e la scelta delle keyword più efficaci.

Il Corso WordPress online base e avanzato su SKYPE può aiutarti a gestire il tuo sito web o blog.
Per ottenere ottimi risultati è necessario usare WordPress in modo corretto ed efficace, essere padroni dello strumento e conoscere tutte le strategie di comunicazione e SEO. Gestione WP organizza un corso WordPress online di 12 lezioni o singole lezioni per tutti gli utenti che vogliono imparare ad usare WordPress.