Cultura a 360 gradi, l’offerta formativa dell’Almo Collegio Borromeo

Cultura a 360 gradi, l’offerta formativa dell’Almo Collegio Borromeo

L’Almo Collegio Borromeo è promotore di cultura a 360 gradi: grazie a un’ampia offerta formativa, gli studenti dell’Ateneo hanno la possibilità di integrare il proprio curriculum universitario tramite corsi, convegni, workshop e seminari, incontrando direttamente esperti del mondo accademico e imprenditoriale.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Almo Collegio Borromeo

Le attività formative e culturali dell’Almo Collegio Borromeo

Una biblioteca con oltre 80mila volumi, un Archivio Storico, aule multimediali, sale studio, una stagione concertistica e numerose discipline sportive: sono solo alcune delle attività che l’Almo Collegio Borromeo, fondazione privata con sede a Pavia, mette a disposizione dei propri alunni. La proposta formativa comprende numerosi corsi che, in seguito al superamento del relativo esame, ne permettono il riconoscimento in CFU presso l’Università di Pavia. Rivolti a tutti gli iscritti all’Ateneo e aperti al pubblico, tali corsi sono identificati come attività non formali per gli studenti che non li hanno inseriti nel proprio piano accademico. Nell’ambito dell’internazionalizzazione, il Borromeo è sede e partner istituzionale del Master di secondo livello in Cooperation and Development, un percorso di formazione accademica e pratica: dopo otto mesi di lezioni e un periodo di internship, infatti, trenta studenti internazionali vengono premiati con il conseguimento del Diploma di Master, ed avviati, in tal modo, alla carriera nel settore della Cooperazione internazionale allo sviluppo. Ad arricchire l’offerta formativa dell’Almo Collegio Borromeo, numerosi concerti e appuntamenti di musica, realizzati grazie all’organizzazione di un coro e un’orchestra interni al Borromeo. Dedicata al celebre compositore tedesco, la stagione concertistica in corso è intitolata Aspettando Beethoven e omaggia i 250 anni dalla nascita del talento di Bonn.

Almo Collegio Borromeo, dalla fondazione alle attività attuali

Nato nel 1561 dall’intuizione di San Carlo, l’Almo Collegio Borromeo fu fondato per permettere a studenti promettenti, ma senza mezzi economici, di poter studiare all’Università di Pavia, città in cui il Borromeo ha sede. Oggi il Collegio è una fondazione privata che, svolgendo attività in forma no profit, si rivolge a studenti, ricercatori e docenti del mondo. Ente morale dal 1922, è legalmente riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Le sue attività sono incluse in un’offerta formativa che comprende, oltre a una Biblioteca con 80mila volumi, un Archivio Storico, aule multimediali e campi sportivi, i servizi di vitto, alloggio, assistenza religiosa, culturale e morale. L’accesso è selezionato annualmente con un concorso che garantisce posti in modo gratuito o semigratuito. Il Borromeo, di cui è Rettore Alberto Lolli, è attivo anche all’estero grazie a collaborazioni internazionali con il Corpus Christi College di Cambridge e l’Università di Salta in Argentina. È sede del Master in Cooperation & Development che fornisce a circa trenta studenti internazionali un anno di attività formativa e sul campo. La formazione è supportata, oltre che dai servizi di tutorato e tirocini per l’inserimento lavorativo, anche grazie all’Associazione Alunni che dal 1947 riunisce gli ex studenti e quelli attualmente iscritti. L’Almo Collegio Borromeo ospita il corso annuale “Pavia Cello Academy” e organizza, in ambito sportivo, il Trofeo dei Collegi, che consente agli studenti di cimentarsi in diverse discipline atletiche.