Cos’è la corona dentale?

Cos’è la corona dentale?

La corona dentale, conosciuta anche con il nome di capsula al dente, ha il compito di proteggere la propria dentatura da possibili infezioni e patologie di vario genere come ad esempio le carie. Ma quando è necessarie e come si applica? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme!

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Come e quando applicare la corona dentale

Innanzitutto, bisogna sapere che la corona dentaria è fondamentale in presenza di un dente ricostruito in quanto permette di renderlo più forte e resistente a possibili fratture. Inoltre, si consiglia di optare per la capsula al dente anche dopo aver eseguito una devitalizzazione in modo tale da migliorare l’aspetto estetico, ma anche in presenza di un dente scheggiato o fratturato.

Per applicare questa capsula bisogna innanzitutto devitalizzare il dente in modo tale da evitare l’insorgere di possibili dolori. In seguito, il dente viene monconizzato nella parte della ricostruzione con perno endocanalare, fino a quando si riesce ad ottenere le dimensioni adatte a favorire l’inserimento della capsula. A questo punto viene presa l’impronta per poter preparare la corona realizzata. Nel frattempo, viene applicata una corona provvisoria e per finire viene cementata la corona dentale definitiva.

A proposito della corona dentale, inoltre, dovete sapere che non sempre è necessario applicare la capsula su un dente devitalizzato. Dipende, infatti, dalla struttura della corona. Allo stesso tempo, se non vi sono carie secondarie o infiltrazioni, non bisogna rimuovere le otturazioni. Il risultato finale sarà una dentatura perfetta, con la capsula che passerà inosservata. Nessuno, infatti, si potrà accorgere del lavoro svolto e se tutto questo non bastasse, al paziente viene anche rilasciato un certificato di conformità e garanzia.

I materiali delle capsule dentarie

Una volta visto cos’è e come viene applicata la corona dentale, vediamo quali sono i materiali utilizzati. Ebbene bisogna sapere che non esiste una sola tipologia, ma bisogna scegliere la soluzione adatta ad ogni tipo di paziente. A tal fine è possibile optare per corone dentali in ceramica, zirconio, metallo-resina, metallo e resina. In quest’ultima situazione si tratta di corone provvisorie.

Bisogna inoltre sottolineare che non esistono corone dentali migliori delle altre in senso assoluto, ma anzi ogni tipologia presenta dei vantaggi e degli svantaggi in base alla circostanza di riferimento. La corona dentale non fa alcun male, allo stesso tempo, però, è possibile poter fare i conti con alcuni piccoli inconvenienti.
Ad esempio, essendo la capsula molto dura, può capitare che si scheggi o si rompa più facilmente rispetto ad un dente naturale. Proprio per questo motivo è opportuno evitare l’assunzione di cibi particolarmente duri, come ad esempio il torrone. Nel caso in cui la capsula si rompa o addirittura si stacchi dal dente, rivolgetevi quanto prima possibile al vostro dentista.

Allo stesso tempo è bene ricordare che la durata della capsula dentaria dipende da vari fattori.
Tra questi si annoverano l’igiene orale, la situazione del dente impiantato e la velocità con cui la gengiva di ritira. Anche un dente incapsulato, inoltre, può presentare carie e proprio pertanto vi consigliamo di tenere costantemente la situazione sotto controllo, facendo una visita almeno ogni 6 mesi o quantomeno una volta all’anno.

Se desiderate accedere a questo tipo di intervento odontoiatrico senza subire costi eccessivi, potete rivolgervi a Viaggi del dente, tramite la pagina Facebook: https://www.facebook.com/viaggideldente/, leader nel settore del turismo dentale, che organizza viaggi in Ucraina e Albania per andarsi a curare presso studi odontoiatrici di professionisti del luogo. Viene garantita affidabilità, qualità del lavoro e professionalità.