Atlantia: l’AD Giovanni Castellucci all’aeroporto di Fiumicino per inaugurare la mostra su Leonardo

Atlantia: l’AD Giovanni Castellucci all’aeroporto di Fiumicino per inaugurare la mostra su Leonardo

Aeroporti di Roma: il punto dell’AD di Atlantia Giovanni Castellucci, intervenuto all’inaugurazione della mostra dedicata a Leonardo da Vinci, visitabile fino a gennaio 2020 all’aeroporto di Fiumicino.

Comprare Follower, Comprare Like, Social Media Marketing

Giovanni Castellucci, AD Atlantia

Fiumicino, mostra all’aeroporto su Leonardo: all’inaugurazione anche Giovanni Castellucci, AD di Atlantia

Per l’aeroporto di Fiumicino è allo studio con Enac “un piano di sviluppo che rispetti i vincoli ambientali, senza occupare e consumare nuovo suolo, che tenga conto del rapporto economico e delle tariffe aeroportuali”: l’Amministratore Delegato di Atlantia Giovanni Castellucci ne ha parlato lo scorso 2 maggio, intervenendo all’inaugurazione della mostra “Le ali di Leonardo. Il Genio e il Volo”. In occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, Aeroporti di Roma, società del gruppo, ha organizzato un’esposizione negli spazi dell’aeroporto romano: fino a gennaio 2020 presso i Terminal 1 e 3 si possono ammirare cinque riproduzioni a grandezza naturale di macchine volanti da lui progettate. Inoltre, è stata allestita un’area multimediale dove i passeggeri possono interagire con i disegni di Leonardo sulle dinamiche del volo e consultare le 32 pagine del Codice sul volo degli uccelli, riproduzione di un manoscritto del 1505 con cui Leonardo comincia ad analizzare i volatili per poi immaginare le sue macchine volanti, affidate a un disegno più artistico che progettuale-scientifico. Promossa dal gruppo guidato da Giovanni Castellucci, la mostra si configura come una delle iniziative culturali nate per rendere ancor più piacevole l’esperienza aeroportuale dei passeggeri del Leonardo da Vinci, negli ultimi anni sempre più apprezzato grazie a quello che l’AD ha definito il “metodo Atlantia”.

Il “metodo Atlantia”: l’AD del gruppo Giovanni Castellucci parla della crescita di AdR

Intervenendo all’inaugurazione della mostra dedicata al genio-inventore a cui è intitolato l’aeroporto di Fiumicino, l’AD Giovanni Castellucci ha parlato anche della crescita di Aeroporti di Roma da quando fa parte di Atlantia. Basti analizzare la performance del Leonardo da Vinci nel 2018: lo scalo romano è risultato per il secondo anno consecutivo l’aeroporto europeo in assoluto più apprezzato dai passeggeri per la qualità dei servizi e a marzo l’ACI (Airport Council International) gli ha assegnato l’Airport Service Quality Award per il 2018. L’AD ha quindi fatto notare come l’immagine di Aeroporti di Roma sia mutata radicalmente con l’ingresso nell’orbita Atlantia, divenendo ben presto biglietto da visita dell’Italia e di Roma, ma anche biglietto da visita del gruppo stesso. “Abbiamo avviato una serie di iniziative per cambiare l’immagine dell’aeroporto, iniziative che partono dal basso” ha aggiunto Giovanni Castellucci, spiegando che il “metodo Atlantia” prevede di mettere da parte l’outsourcing e porre al centro la gestione diretta. In quest’ottica la qualità diventa aspetto fondamentale.