Anticimex – Insetti primaverili: come combatterli

comunicati stampa gratis

Milano, maggio 2017 – Clima altalenante per la bella stagione, che stenta a cominciare. Se i più speranzosi, infatti, hanno già effettuato il cambio dell’armadio alle prime avvisaglie di temperature in aumento, sono in tanti ad avere rimandato le fatidiche “pulizie di primavera”. Ai più pigri e pessimisti tocca ancora ribaltare cuscini e lenzuola, pulire con cura anche gli angoli più remoti di ogni singola stanza e darsi da fare, con fatica e olio di gomito, per far splendere casa ed eliminare eventuali “ospiti indesiderati”, come pesciolini d’argento, ragni, acari della polvere, scarafaggi e le temutissime tarme, che fanno spesso capolino nel momento in cui si riordinano i vestiti.

Come reagire di fronte a queste visite inattese?

Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, mette in luce preferenze e debolezze di questi piccoli quanto fastidiosi infiltrati, con un vademecum di consigli non solo su come risolvere il problema – se non si è ancora giunti all’infestazione –, ma addirittura su come prevenirlo. Alcuni di questi insetti, infatti, come gli acari della polvere e le blatte, possono rivelarsi particolarmente problematici, perché a causa dei loro allergeni, possono provocare asma o reazioni allergiche, per le persone più sensibili. Altri, come i ragni, possono essere addirittura alleati dell’uomo perché sono innocui per la salute e proteggono la casa da altri insetti.

 I consigli di Anticimex per salvare il proprio ambiente domestico dai vari intrusi:

 Mantenere accuratamente pulito l’ambiente domestico, gli acari (della polvere) sono infatti esseri microscopici che si nutrono dei residui organici che si accumulano nella polvere;

  • Alzare le tapparelle e arieggiare frequentemente: molti insetti domestici, come gli scarafaggi, oltre che gli acari della polvere, prediligono infatti ambienti umidi e bui;
  • Lavare accuratamente vestiti, cuscini, biancheria e asciugamani prima di riporli. Meglio proteggere tutto ciò che può costituire un invitante pasto;
  • Mettere al riparo gli indumenti chiudendoli in sacchetti con cerniere o negli appositi sacchetti sottovuoto, aiuterà anche a mantenere più pulito e privo di polvere l’ambiente circostante;
  • Utilizzare prodotti e trappole disponibili in commercio che accertano la presenza degli insetti e li eliminano, ma non sono sufficienti nel caso di infestazione a risolvere la problematica;
  • Se i rimedi casalinghi o “fai da te” non dovessero risolvere il problema o in caso di vere e proprie infestazioni, sarebbe opportuno rivolgersi agli esperti del settore della disinfestazione.